Follow by Email

mercoledì 19 agosto 2015

TIBET



Il Tibet, un luogo del mondo che era remoto e che è diventato un simbolo di grandi insegnamenti ovunque.
Molto probabilmente se non fosse stato invaso dalla Cina di Mao, il resto dell'umanità non lo avrebbe conosciuto così tanto e la sua filosofia di vita non si sarebbe oggi tanto diffusa.
Il Tibet ci mostra come, nonostante l'invadenza violenta, di altri nella nostra vita, se abbiamo raggiunto quel luogo di pace e serenità, difficile da trovare, ma che esiste, al di là della mente, si possono sopportare le ignoranze altrui, intese come non conoscenze e continuare a praticare il dharma e i propri ideali di vita.
Il popolo tibetano da oltre 50 anni sta facendo un vero e proprio pellegrinaggio, un cammino che si espande nel mondo con testimonianze di forza. Non è un cammino fisico, ma un cammino di sottili energie che si propagano per le strade del mondo e che rende molto più importante e forte la loro presenza, rispetto a quella dei cinesi. Infatti la ricchezza vera non è quella economica dei cinesi, ma quella spirituale dei tibetani, poiché l'economia è soggetta ad alti e bassi e la materia è transeunte, mentre la spiritualità è eterna.
Nonostante le  persecuzioni e le violenze perpetrate dai cinesi verso i monaci e le migliaia di uomini e  donne tibetane, di cui pochi parlano, poiché politicamente va meglio parlare di altre invasioni e dittature,  e le distruzioni di monumenti storici, dipinti e quanto altro,  il Tibet continua a coltivare la sua storia, attraverso un atteggiamento pacifico.
Il paesaggio del Tibet è incantevole e il Potala sembra una delle mete dove alla fine possiamo dire di essere arrivati.
Ci sono percorsi e percorsi ma quello tibetano è intriso di storia, una storia ultra millenaria che, nonostante la presenza cinese, si continua fortemente a respirare.
Forse arriverà un giorno nel quale al popolo tibetano sarà restituita la sua terra ma, fino ad allora, il suo messaggio di dharma, amore, pace e non violenza, tolleranza e saggezza, continuerà a viaggiare per tutto il mondo e sono sicura che aprirà e riempirà il cuore di tante persone, così come è successo a me.

Om mane padme hum

Nessun commento:

Posta un commento