Follow by Email

martedì 19 novembre 2013

LA MADRE

"La Divinità è immanente in ogni essere; a chi dovete questa Divinità interiore? Alla madre che vi ha portato per nove mesi con molte difficoltà ed è pronta a sacrificare anche la vita per il vostro benessere. Voi dovete l’esistenza a vostra madre. Il benessere dei figli dipende da lei; è grazie all’amore della mamma che i figli diventano eminenti e grandi quindi il dovere principale di ogni individuo è quello di esserle grato, rispettarla e servirla. La Giornata delle Donne serve a ricordare che si deve riverire ed amare la madre e mai urtare i suoi sentimenti. Anche le donne di grande castità proteggono la nazione, non solamente i governanti; tutta la prosperità e il bene che troviamo in questa terra di Bharat ( India ) sono dovuti alla forza delle donne virtuose ".
Bhagavan  Sathya Sai Baba Discorso Divino del 19 Novembre 1998.
La modestia è il gioiello inestimabile di ogni donna.

Questa mattina leggendo il pensiero del giorno da Prashanti Nilayam, dove si celebra la festa della donna, alla quale ho partecipato varie volte, ho pensato di condividere con voi l'importanza del ruolo della madre. nei corsi di yoga invito sempre le madri ad essere responsabili del loro ruolo, ma anche tutti gli allievi a fare una pratica in cui si ringrazia la madre.
Oggi molti sono i conflitti tra genitori e figli poiché non si comprende che i genitori  che abbiamo o abbiamo avuto sono quelli giusti per noi, per la nostra evoluzione. Personalmente non sono sempre concorde con quelle scuole di pensiero o con quelle terapie dove, per risolvere il proprio bagaglio personale, si invitano i figli a colpevolizzare i genitori. Questo avviene perché non si prende in considerazione il karma personale. E' ovvio che il genitore deve comprendere la grande responsabilità che ha nel mettere al mondo dei figli. La madre è il primo maestro e deve darci la giusta educazione.
nella mia vita ho conosciuto tanti giovani che hanno abbandonato i genitori, magari anche nel momento del bisogno, con la scusante del lavoro, di farsi una posizione sociale, di seguire i propri desideri. Così succede sempre più spesso che i genitori anziani vengano abbandonati. Pensiamo a quanti sacrifici una madre ha fatto per noi, come si può disconoscere questa verità?

Adriana



Nessun commento:

Posta un commento