Follow by Email

lunedì 30 settembre 2013

L'APPARENZA



Dopo una pausa dovuta ad impegni di corsi, conferenze, consulenze e viaggi, eccomi qui, pronta a condividere con voi il mio umile pensiero. Umile perché senza umiltà non c'è conoscenza. Personalmente mi ritengo sempre come una scolaretta che sta imparando le lezioni che la vita cerca di impartirle. Si, perché la vita cerca di impartirci le lezioni che noi è bene che impariamo per il nostro percorso evolutivo. Purtroppo non comprendiamo che sono lezioni. Il percorso di vita serve a spogliarci delle maschere, ovvero delle sovrastrutture che indossiamo per non farci vedere come siamo. Si ha timore di mostrarsi  agli altri, di mostrare la nostra vera identità, per la paura di essere rifiutati.
La vita è il dono più prezioso che abbiamo e tuttavia ci dimentichiamo che stiamo vivendo. Ognuno ha del tempo di vita da spendere e spesso questo tempo viene speso nella cecità. Pensiamo che ciò che ci attrae e ci dona una felicità momentanea ed effimera, sia per sempre. Invece non lo è. In questo mondo della materia tutto cambia, costantemente, quello che non cambia è l'eternità della nostra luce interiore, scoperta la quale possiamo dire che non abbiamo più bisogno di indossare delle maschere. Le maschere ci fanno apparire quello che non siamo ed è per questo che non siamo felici a sufficienza.
Un impegno di assistenza  a degli ammalati mi chiama e quindi spero di continuare con voi queste riflessioni nei prossimi giorni.
Vi auguro una buona vita
Adriana