Follow by Email

venerdì 3 maggio 2013

L'EGOISMO E L'ALTRUISMO

In un mondo di egoismo, l'altruismo diviene una vera perla da coltivare. L'altruismo ci fa condividere con gli altri le nostre conoscenze e le nostre esperienze e ci fa ritenere l'altro come se non fosse l'altro, ma una parte di noi. Quindi ci porta a compenetrarci. Esistono milioni di persone sulla terra eppure molti credono di essere come delle isole a se stanti. Vedono solo loro stessi. Tutto ciò che fanno, lo fanno solo per i propri interessi personali. Si illudono di essere liberi, ma se la libertà è trattare gli altri con superficialità, con rabbia, con rancore, oppure per convenienza, allora non si è veramente liberi. L'altruismo ci rende umani, nel vero senso della parola, ci fa fare un salto di qualità. L'altruismo non ci farà mai chiudere le porte agli altri, oppure fuggire via dopo averli depredati della loro dignità. L'egoista pensa solo alla propria realizzazione personale, sia essa nel materiale o nello spirituale e non gli importa i mezzi che dovrà usare pur di avere maggior denaro o maggior potere. L'altruista, al contrario, è consapevole che il suo tentativo di evolversi a piani di consapevolezza superiori, non aiuterà solo se stesso, ma contribuirà alla elevazione della specie umana. L'egoista prende quello che vuole e pur di soddisfare i suoi desideri non bada alle mezze misure, infatti è capace di tradire un rapporto, di qualsiasi natura esso sia, filiale, amichevole, di coppia, lavorativo, genitoriale. In primis vengo io e poi gli altri. In primis la voglia di attuare i propri desideri, senza chiedersi se siano giusti o sbagliati e se procureranno sofferenza ad altri. L'altruista, al contrario, agisce e si muove nel mondo con sensibilità. E' consapevole che non può vivere in un autentico benessere se anche gli altri non stanno bene. Vede il mondo e i suoi accadimenti con una visuale più allargata, in cui non c'è solo lui o lei, ma ci sono anche gli altri. per questo cercherà di costruire relazioni armoniche coltivando la gentilezza, la non violenza, l'onestà e l'amore. L'altruista cerca di seguire le leggi dell'universo, al contrario l'egoista si contrappone alle leggi dell'universo.  Il mondo attuale cerca di far crescere la cultura della individualizzazione e della divisione, tuttavia ci sono persone che si sono risvegliate e si stanno risvegliando in un livello di coscienza più elevato  e queste cercano di promuovere la cultura della collettività e della unione. In fondo l'egoista pensa solo a se stesso e proprio per questo, prima o poi, troverà dentro di se un  effimero arido mondo. L'altruista anche se può essere non compreso o deriso, alla fine è sempre quello che lascia una traccia del suo passaggio.
Buona riflessione"
Adriana Crisci

Nessun commento:

Posta un commento