Follow by Email

sabato 4 maggio 2013

LA LEALTA'

La lealtà è una qualità importante per ogni essere umano. Quando una persona è leale, anche in situazioni particolarmente difficili cercherà di mantenere le proprie promesse e i propri impegni. Lealtà e fiducia sono come due amici inseparabili, infatti si è più portati a dare fiducia ad una persona che si comporta con una certa trasparenza. Le persone leali non sono tante e per questo a volte passano inosservate. Quando c'è il buio è difficile vedere il puntino di luce, ma quando finalmente riesci a scorgerlo, allora comprendi quanto sia importante frequentare la compagnia delle persone leali e coerenti. Lealtà significa essere coerenti con i propri principi e non scendere a compromessi che possono, in qualche modo, offendere la nostra interiorità. Il tempo della vita ci è donato per scoprire chi siamo e non rimanere impantanati nel mare del samsara, costituito proprio dai desideri che sono pieni di bramosia. La correttezza e l'onore possono sembrare attitudini oramai in disuso, ma è proprio perché le abbiamo messe da parte che oggi siamo nella grande agonia della dimenticanza del nostro essere spirituali. Una persona leale ci dirà sempre quello che pensa, nel momento in cui nota un nostro comportamento sbagliato. Il leale non scende a compromessi, benché la tentazione della corruzione possa essere forte. Il leale potrà soffrire perché a volte si sente come un pesce fuor d'acqua, ma rimane nella coerenza dei propri valori. Coltivare i propri valori non è bigottismo, non c'entra nulla con i valori religiosi. La corruzione, il tradimento sono facili. Difficile è portare avanti i valori con una certa coerenza. La vita mi ha insegnato a non soffermarmi alla facciata. A volte una persona dal viso angelico può nascondere dentro di se dei modi di fare che non sono trasparenti, mentre una persona apparentemente severa e burbera, può essere dentro di se veritiera. La persona leale va controcorrente e per questo con il tempo si distingue. Non cede al : " lo fanno tutti, lo faccio anch'io". Tradiscono tutti e quindi tradisco anche io. Il leale riesce a perdonare anche quando non è facile farlo. La persona che non è leale non chiede scusa, anche se ha seminato dolore e distrutto, in parte, l'esistenza di altri. Prima di agire dovremmo sempre chiederci  quali potrebbero essere i possibili effetti della nostra azione e se essa può, in qualche modo, danneggiare altri. Dobbiamo discriminare e pensare se il nostro desiderio è un desiderio sano e quindi rivolto al benessere degli altri, oppure insano e quindi teso a creare sofferenza negli altri. Spesso, a causa anche di un desiderio non sano, le nostre vite possono prendere una direzione diversa. Quello che è certo è che la lealtà ci fa salire, la slealtà, ovvero un comportamento scorretto e disonesto, ci porta giù e ci rende sempre più schiavi della materia.
Adriana Crisci

Nessun commento:

Posta un commento