Follow by Email

lunedì 21 maggio 2012

VIAGGIO E AMORE

Mi è sempre piaciuto viaggiare, non tanto per visitare posti nuovi, ma per osservare i particolari di un posto. Non amo il turismo fine a se stesso, penso che il movimento debba essere sempre finalizzato ad un percorso, ad una ricerca che porti nella profondità dell'essere. In verità, sopratutto negli ultimi tempi ho compreso bene il concetto di fare spazio dentro e fuori, per essere alla fine liberi, per arrivare con meno bagagli alla destinazione finale.......della vita. I bagagli dei quali ci carichiamo sono pieni delle emozioni. Si perchè non conta tanto quello che abbiamo vissuto e che viviamo ma il come, con quali emozioni. Pian piano che si salgono altri gradini e la coscienza si risveglia, senti la voglia di vivere con molta semplicità, perchè nella semplicità puoi manifestare la luce che è dentro di te. Tempo fa parlavo spesso di amore, tuttavia commettevo l'errore di non capire che esistono vari gradini di consapevolezza dell'amore o meglio che le persone non hanno tutte la stessa conoscenza e facilmente quello che dici può essere scambiato, come dire, prendono fischi per fiaschi. Spesso si scambia il sesso per amore e le persone che sono a questo livello non pensano che puoi parlare di un amore più elevato, quello divino. Parlare di ciò che realmente noi siamo e cioè incarnazioni dell'amore. Abbiamo un potenziale talmente grande di amare eppure non lo conosciamo e  ci accontentiamo delle briciole dell'amore, della sensualità spicciola, barattata come mercanzia di poco valore. L'amore non è solo quel sentimento che possiamo condividere con il nostro partner, c'è l'amore per i figli, l'amore per il guru, l'amore per il lavoro, l'amore per un particolare tipo di cibo, l'amore per un animale, l'amore per una causa, l'amore per gli amici e così via....Quando capisci che l'amore è tutto, allora cerchi di attraversare anche le prove con coraggio. Certamente una cosa ho imparato che, anche se gli altri cercano di colpire la tua dignità, se non hai nulla da perdere o da difendere, puoi essere te stessa o te stesso e divenire davvero una persona più leggera e più libera.
Adriana

Nessun commento:

Posta un commento